Coppa Italia Fitab 2016

di Raffaella Paolini

Coppa Italia FITAB 2016? Terminata anche la quarta edizione che si è svolta a Salsomaggiore Terme al Palazzo dei Congressi, il 10 e l’11 giugno. Il lussuoso Grand Hotel The Thermes, conosciuto da oltre 30 anni come il Palazzo dei Congressi, è situato nel cuore di un verde parco ed è facilmente raggiungibile da ogni angolo della cittadina termale. 

IMG_2717

E’ un magnifico edificio in stile Liberty-Dèco che presenta antiche sale affrescate, immense e riccamente decorate ma anche affascinanti strutture moderne adattissime per accogliere manifestazioni di grandi dimensioni. Si sviluppa su quattro piani: il piano terra, dove si trovano le sale storiche (ovvero Sala Moresco, Sala Cariatidi, Sala Pompadour e Sala Taverna Rossa) è senz’altro il piu’ interessante e di piu’ forte impatto visivo. Le immense sale, ricche di invenzioni decorative ed architettoniche, sono una delle piu’ valide testimonianze dell’Art Dèco in Italia. Recentemente queste sale sono state affiancate dalla moderna costruzione dell’auditorium Europa che offre altre soluzioni logistiche ed operative per eventi di grande accoglienza di pubblico.

IMG_2720

La Direzione della FITAB, lo staff arbitrale, i computeristi, il Circolo FITAB di Salsomaggiore e tutti i collaboratori hanno dato il loro meglio non solo nella scelta del luogo ma anche nella organizzazione della gara e nello svolgimento del torneo. 120 tavoli e 480 partecipanti: tavoli da gioco ampi e sedute comode, disposizione dei tavoli in piu’ sale, acqua in abbondanza per tutti nella hall, spazi per fumare e panchine nel giardino circostante …. Nelle vicinanze del palacongressi, locali aperti per spuntini, pranzi o cene, possibilità di parcheggiare con facilità e strutture ricettive di ogni tipo e per ogni tipo di esigenza.

IMG_2719

10 mitchell e 3 danesi e poi suddivisione in gironi (KO e dal girone B al girone H), sempre con la speranza di rientrare nel KO. La gara è stata particolarmente avvincente per me e per il mio compagno. Un pò meno il risultato finale. Eravamo primi, con 72 punti, alla fine dei primi 5 mitchell ed anche dopo il 7° mitchell. 

Dall’ottavo al decimo mitchell abbiamo sempre giocato, con carte più o meno favorevoli (ed un po’, anche discusso, essendo incappati in una giocatrice un pò troppo “fumina”) però, dopo il decimo mitchell, fatto un breve bilancio, ci sono venuti a mancare quei quattro punti che ci avrebbero consentito di entrare nel girone KO ….. Sarebbe stato bellissimo: nel 2015 vincitori e nel 2016 nuovamente a disputare il KO! 

 

 

IMG_2718

 

Ma così non è potuto essere e, dopo 3 danesi troppo equilibrati (10, 10, 11) nel girone B, siamo andati a premio, all’ottavo posto! Comunque contentissimi ma con un pizzico di rimpianto perchè una briciola di fortuna in più ci avrebbe fatto  rivivere l’ebbrezza del KO … Fa nulla : ci riproveremo il prossimo anno!

 

Nel girone KO sono riusciti ad inserirsi molti bravi amici burrachisti. Varie le coppie dei circoli dell’Umbria partecipanti a questa edizione della Coppa Italia 2016. Buoni anche i risultati riportati: Migagheli Anna e Ottavi Massimiliano, del circolo di Foligno, settimi del girone KO; nel girone B sono invece andate a premio tre coppie: Gobbi Enrico e Paolini Raffaella (alias io), del circolo il Sagittario di Perugia, all’ottavo posto; Maitini Daniela e Proietti Ernesto, del circolo di Foligno, al nono posto e Bocchini Paola e Coricelli Pietro, del circolo di Foligno, al diciottesimo posto.

 

Intorno all’1.30 della notte dell’11 giugno 2016 sono stati proclamati i vincitori: vincono la Coppa Italia Fitab 2016 Barnini Annalisa e Montano Rosa; secondi classificati i bravissimi De Marchi Luigi e Stecchi Cristina; terze classificate le colonne portanti della FITAB Cavalli Daniela e Venturelli Maria Teresa. Un quinto posto ai ben noti Capretti Antonio e Latini Lucio. Golosissimi i premi del girone del KO, intrigante la formula del KO, tutti premiati nel girone B e pioggia di premi anche in tutti gli altri gironi (fino ad H).

 

Cosa avrei voluto fosse stato diverso in questa Coppa Italia 2016, col senno di poi? Tre cose:

 

– non discutere con nessuno, perchè a volte una parola detta, con un certo significato, per altri assume un altro significato (che non ha) e si innesca quello scontro che serve solo a spezzare la linearità e la sorte del torneo;

 

– un arbitro di sala un pò meno pressante nei nostri confronti perchè sappiamo giocare e siamo giocatori corretti (se dopo i primi 5 mitchell eravamo primi, ce lo eravamo guadagnato, nessuno degli avversari ci ha mai regalato nulla!);

 

– che il mio compagno, soprannominato dagli amici, da tempi remoti, “Il Magister” (per la sua alta propensione a dispensare fotocopie del manuale di burraco) desse meno spiegazioni, al tavolo, agli avversari, delle sue mosse o delle sue scelte, perchè, alla fine, per troppo illustrare, mi si confonde e  dispensa inopinatamente burrachi agli avversari! Pazienza! Fa parte del pacchetto di gioco!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *