Storia e Sviluppo

LE ORIGINI

Le Origini
Il gioco del Burraco nasce e si sviluppa negli anni 40 in Uruguay, e riprende la struttura del famoso gioco della Canasta, già largamente conosciuto in America Latina. Il nome ha origine dalla lingua portoghese, dove “buraco” significa “setaccio”, proprio per intendere il procedimento fondamentale del gioco,

ovvero, pescare carte e scartarle, filtrando solo quelle da trattenere, utili a creare scale e combinazioni varie. In effetti, la sostanza del gioco è la scelta selettiva di carte dal mazzo centrale o dagli scarti degli altri giocatori. Si comincia con undici carte in mano, e si termina scartando ogni carta, ma solo dopo aver “calato” almeno un Burraco, scale di sette dello stesso seme o dello stesso valore, facendo appunto burraco puro (o pulito) senza l’aiuto di jolly o pinelle (i 2 di qualsiasi seme), oppure burraco impuro (o sporco) nel caso contrario. Vi è inoltre un terzo tipo di burraco, quello semipulito, che vede una scala di sette carte al di sopra o al di sotto della pinella o del jolly. Per giocare si usano due mazzi di carte francesi (54 l’uno) comprensivi dei 4 jolly.

 

IL BURRACO SI DIFFONDE

Il Burraco si diffonde

Dall’Uruguay il gioco, dopo circa un decennio, è passato negli Stati Uniti, e a metà degli anni Ottanta – probabilmente frutto dell’emigrazione di ritorno o comunque della continuità dei rapporti tra gli emigrati e le famiglie d’origine – è approdato nel nostro Paese dapprima in Puglia, e a seguire in tutta la Penisola e poi nel resto d’Europa. Mentre, in un primo tempo, vi erano dedite soprattutto le donne, che detengono tuttora il primato non solo numerico ma anche di

merito per empatia o senso psicologico, ora il gioco riesce a coinvolgere e assorbire trasversalmente individui di ogni età, sesso, professione, estrazione culturale e sociale. La stesura di un vero e proprio regolamento di questo gioco da tavolo è opera di personaggi del mondo burraco che sono riusciti, codificandolo, a far si che il burraco assumesse una impostazione sportiva ovvero attività svolta con tornei. Ripulito il gioco da tutte le varianti locali, idearono i meccanismi della torneazione ( movimento Mitchel e Danese ).

LE ORIGINI 2

 

il burraco conquista l'italia

Il Burraco conquista l’Italia

Attualmente in Italia le persone dedite a questo gioco sono oltre cinque milioni ( il loro numero è in costante aumento). Lo sviluppo e la popolarità del Burraco è dovuto soprattutto all’attività ludico sportiva che prevede l’organizzazione di vari tornei che dalle realtà locali sfociano in attività regionali e nazionali gestite dalle varie Associazioni dislocate su tutto il territorio nazionale e dalle federazioni che si vedono impegnate in organizzazioni di Campionati. Inoltre vi

sono numerosi siti web, in continuo incremento, che permettono di giocare con tranquillità da casa, in qualsiasi momento e a qualsiasi ora del giorno e della notte. Uno degli elementi distintivi del Burraco è soprattutto il suo alto grado di socializzazione. Ciò favorisce la nascita di relazioni che molto spesso alleviano la solitudine e le sofferenze personali, consentendo ai partecipanti di rilassarsi, distrarsi e sicuramente creare dei rapporti che sfociano in vere e proprie amicizie e comunque anche in competitività fra i partecipanti. E’ molto bello vedere le nonne e mamme disputarsi con vero impegno ed orgoglio la posizione in classifica. Infine, la popolarità del gioco è testimoniata non solo dai numerosi circoli e associazioni sparse per l’Italia, dalle manifestazioni, eventi o tornei che riempiono il calendario di gioco in tutto il Paese, ma anche dai siti di Burraco online (gratuiti o meno).

 

Le Federazioni in Italia

.

fiburLa prima federazione di Burraco, la F.I.Bur. (Federazione Italiana Burraco), fu fondata nel 1997.

In seguito, sono sorte diverse altre federazioni di diritto privato, per sostenere e promuovere la diffusione del gioco del Burraco, (che da semplice gioco di carte è diventato un vero e proprio fenomeno Nazionale)

fitab

FITAB (Federazione Italiana Associate Burraco)

.

feburit

Fe.Bur.It. (Federazione Burraco Italia)

.

fedibur

Fed.I.Bur. (Federazione Italiana Burracolive)

 

BOZZA-1B-rgb-Obreggiato[1]

F.G.B. (Federazione Gioco Burraco)

.

.

Vari sono anche degli Enti di Promozione sportiva che hanno inserito al loro interno un settore “burraco”

.