Rughe, tutte le cattive abitudini da evitare

La perdita di collage e con relativa diminuzione di elasticità sono alla base della naturale comparsa delle rughe eppure ci sono numerose cattive abitudini che ne velocizzano l’insorgere.
Prima su tutti è la quotidiana ed errata idratazione e lavaggio della cute. Sopratutto in questi ultimi tempi in cui stiamo vivendo sotto la pesante cappa di smog che preme su tutte le città, fondamentale è detergere a fondo, liberandoci di tutte quelle particelle che si insinuano nei pori. A ciò va sommata anche la cattiva abitudine a non rimuovere completamente il trucco prima di andare a letto. C’è però un ma: i dermatologi sono  concordi sul fatto che non bisogna lavare troppo spesso la pelle rischiando di privarla dei suoi oli protettivi naturali: più indicato sarebbe detergersi il viso al mattino e alla sera, evitando sostanze aggressive e siliconiche e prediligendo prodotti biologici.

Altra accortezza va rivolta all’esposizione di raggi UV, ai quali siamo costantemente esposti: secondo alcuni studi americani, vi è un’incidenza più alta di comparsa di rughe sul lato sinistro del volto, a causa del tempo trascorso in macchina e dei raggi UV che penetrano attraverso il vetro. Ecco allora la necessità di proteggersi quotidianamente, anche nei periodi invernale con filtri solari.

 

 

MUNICH, GERMANY - JULY 03:  US actress Melanie Griffith arrives for a panel talk at The Black Box during the Munich film festival on July 3, 2012 in Munich, Germany.  (Photo by Johannes Simon/Getty Images)

Fumo, alcool e poco riposo sono sotto accusa anche in questo caso. I primi due riducono enormemente la capacità di ossigenazione del nostro organismo che, sommata a ore limitate di sonno impediscono alle nostre cellule corporee di riprodursi adeguatamente. Inoltre, secondo studi recenti la posizione assunta durante le ore di riposo potrebbe contribuire a “stropicciare” la pelle del viso: è consigliabile allora assumere una posizione supina evitando il contatto del volto con il cuscino.

Lavorate in luoghi troppo caldi? La vostra pelle è sottoposta ad una disidratazione maggiore: sarà bene idratarla con creme adeguate ed assumere molti liquidi e vitamine. Inotre gli esperti consigliano di concedervi ogni due ore una boccata di aria fresca che agevolerà la circolazione e così anche l’ossigenazione della pelle.

Infine occhio alle espressioni che fate. Infatti tutte le micro-azioni più frequenti possono segnare irrimediabilmente il vostro viso, sorriso escluso!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *