Da monaco buddhista a “farfalla”

Mimi Tao e la sua storia particolare

Nato in una famiglia modestissima, all’età di sedici anni Mimi Tao, al secolo Phajaranat Nobantao, viene mandato a studiare presso un monastero di monaci buddhisti, dove rimane per sei anni. Qui sente di avere un sogno più forte della religione: scopre la sua vera essenza di “farfalla” ed inizia il suo percorso per diventare un’acclamata top model thailandese.

L’umile stanza, che divide con i compagni, nelle ore notturne diventa un piccolo atelier, le tonache improvvisati abiti di alta moda mentre gli altri ragazzi si propongono come make up artist. Resta però un problema: Phajaranat ,da uomo, ha bisogno di diventare donna. Decide allora di sottoporsi a cure ormonali nonostante le opposizioni da parte della sua famiglia. Come lui, oggi lei, ha dichiarato ad una rivista thailandese “non volevo cambiare idea su ciò che volevo diventare” 

 

mimi-tao-phajaranat-nobantao

e, così, inizia il difficile percorso  che gli avrebbe permesso di aprire le ali.  

La metamorfosi era iniziata e, nel giro di poco, Phajaranat, ora Mimi, è diventata la protagonista di innumerevoli campagne pubblicitarie, top model contesa su numerose passerelle.

Mimi, che ha abbandonato la semplicità buddista per il mondo della moda, non esclude però ulteriori possibili cambiamenti: “In futuro, chissà, potrei anche tornare ad essere monaco. In fondo, quella vita per me era ideale. Solo che non ero me stessa!”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *