Libri: La piccola Fadette

1783

GEORGE SAND, pseudonimo di Amantine Aurore Lucile Dupin, più tardi baronessa Dudevant (1804 – 1876), è una scrittrice e drammaturga francese. Ricordata per il suo anticonformismo e per le relazioni con lo scrittore Alfred de Musset e con il musicista Fryderyk Chopin, è considerata tra le autrici più importanti e prolifiche della storia della letteratura.

 

semi1

 

TRAMA

Si crede che due gemelli non possano vivere insieme senza danneggiarsi a vicenda. Così, quando nella famiglia Barbeau nascono Landry e Sylvinet, la levatrice mette in guardia i genitori. Ma il consiglio viene accantonato e i gemelli diventano inseparabili. Anni dopo, il padre decide di dividerli e Landry si rassegna all’idea al contrario di Sylvinet. Il suo affetto per Landry è così esclusivo e morboso che, quando egli si invaghisce della piccola Fadette, Sylvinet è divorato dalla gelosia. La ragazza è una piccola vagabonda che gli abitanti giudicano con disprezzo e timore, mentre, in realtà, ha un carattere mite e generoso. Ecco allora dipanarsi i fili di una triplice educazione sentimentale.

1782

 

George Sand 
LA PICCOLA FADETTE 
Neri Pozza Editore 
Pagine 237 – Euro 12,90

LA NOSTRA RECENSIONE 

La Piccola Fadette di George Sand rappresenta una boccata d’aria fresca nel panorama dei classici della letteratura. 

In poco più di 200 pagine, l’autrice riesce a trasportarci nella vita delle campagne ottocentesche dove presagi, credenze, superstizioni e pregiudizi erano considerati veritieri senza ombra di dubbio. 

Ogni personaggio è caratterizzato perfettamente, la tenera mamma Barbeau e il deciso papà Barbeau, l’avventuriero Landry ed il fragile Sylvinet. Ma il personaggio più interessante risulta sicuramente la piccola Fançhon Fadette, soprannominata il grillo. Giudicata ed isolata secondo gli stereotipi dell’epoca si rivela un personaggio dolce, gentile, e, nel suo piccolo, ha un carattere coraggioso ed emozionante. 

Interessante e coinvolgente è poi l’evoluzione delle relazioni tra i protagonisti. Le scelte dell’autrice non sono mai scontate e banali, ma riservano sempre qualche sorpresa. 

Un romanzo leggero ed appassionante, che riesce nell’intento di far affezionare i lettori ai personaggi, dei quali vorresti goderti la compagnia per qualche pagina in più! 

M.C.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *